La villa

Palazzo Santa Croce si trova sullo sperone roccioso più alto di Positano, da qui su si domina tutto il paesaggio con un solo sguardo.

Villa con cuoco a Positano

Una dimora da mille e una notte

Varcando il portone di ingresso si entra nella corte interna decorata con vasi in terracotta e maioliche dipinte a mano con scene sacre. Da qui si accede alla cucina, all'area living, alla sala da pranzo e allo scalone che conduce alla zona notte.

La cucina

In cucina la struttura d'epoca si combina armoniosamente agli elettrodomestici moderni. Lo spazio è definito da archi in pietra, vasche in marmo e un grande camino monumentale.

La credenza è di epoca barocca mentre ci sono due forni per il pane e le pizze inseriti nel piano di lavoro decorato con maioliche antiche.

Area living

La sala relax e pranzo si divide in due ambienti e ospita: l'antico tavolo in noce toscano con seggiole monumentali e comode poltrone moderne, la libreria con collezione di volumi d'epoca, la specchiera rococò napoletana, e una collezione di dipinti antichi tra i quali campeggiano quelli raffiguranti scene di vita di Alessandro Magno.

La Spa

Al piano inferiore, si trova il Salus Pur Aquam con la piscina dotata del sistema contro corrente, delle postazioni idromassaggio verticali e su panca, di un getto d'acqua per il massaggio cervicale, ed è rivestita con maioliche tipiche della Costiera Amalfitana.

Il Calidarium e il Frigidarium sono stati sostituiti con la sauna e il bagno turco. Il benessere continua con il percorso doccia e l'area massaggi e relax con accesso diretto alla terrazza esterna con solarium e vasca idromassaggio.

Primo piano

Salendo al primo piano si accede alle due suite con soffitti dipinti a cassettoni e affreschi murali. L'una dedicata ad Alfonso D'Aragona è connotata da un'impronta seicentesca, grazie all'imponente console con specchiera, ai numerosi dipinti della battaglia di Lepanto, della maga Circe, delle marine e delle colonne che adornano il letto. L'altra dedicata alla regina Isabella, moglie di Alfonso, è caratterizzata da un arredamento fortemente spiritualizzato con la presenza di un altare privato e quadri raffiguranti scene sacre.

Secondo piano

Salendo al piano superiore, si accede alle due junior suite, caratterizzate dal soffitto spiovente con la tipica travatura in legno. In questi spazi l'arredamento è sobrio, dominano i colori chiari arricchiti solo in alcuni casi da antichi oggetti. L'elemento che armonizza e collega i vari spazi interni ed esterni alla casa è lo scalone, decorato con stucchi policromi, nicchie con statue e vasi, dipinti alle pareti, configurandosi come una vera e propria galleria di arte antica.

Gli spazi esterni

Tra gli spazi esterni, c'è il giardino pavimentato con la tipica pietra vesuviana, interrotto da aiuole che ospitano le secolari piante di agrumi, fichi e melograni che occupano l'intero giardino fino alla sua parte terminale, dove si trova un accogliente gazebo.

Realizza il tuo sogno a Positano
Contattaci
( )